logo produttore le ferre
mappa le ferre

Le Ferre

Regione: Puglia

Ragione Sociale: LE FERRE s.r.l

Località: Castellaneta (Taranto)

LE FERRE è un’azienda pugliese che produce, confeziona e commercializza oli extravergine d’oliva.

Le Ferre è il nome di una contrada di campagna nell’agro di Castellaneta (Taranto, PUGLIA) nota per i suoi terreni particolarmente fertili. E’ una vallata tra mare e collina: il mar Jonio e le colline della Murgia. Poco più in là echeggiano le gole della Gravina. Il microclima è davvero benevolo, respira della brezza del mare e profuma di macchia mediterranea. Qui, in un piccolo appezzamento ereditato da nonni contadini, si conservano alcuni ulivi secolari, imponenti e sinuosi.

Le olive si molivano in frantoi “conto terzi”, l’olio si divideva in famiglia e serviva per un anno intero. Da questa semplice usanza ne derva oggi una professione e una nuova tradizione!

Menti creative, una finestra sempre aperta sul mondo, aggiornamenti dalla “borsa internazionale dell’olio”, customer service, controllo della rete vendite, organizzazione di eventi. Le Ferre è un laboratorio in quotidiano fermento.
Alla lavorazione vengono dedicati spazi luminosi e funzionali,  il Frantoio, lo Stoccaggio dell’olio, il Confezionamento, il Deposito dei prodotti: ogni ambiente a LE FERRE è curato e confortevole, affinché ciascun dettaglio del lavoro possa essere eseguito con attenzione. All’esterno, poi, i grandi piazzali sono destinati al Carico-Scarico delle merci in sicurezza e comodità.

Il Team LE FERRE è costituito da degustatori di olio, professionisti del marketing e del design abili conoscitori dei processi di produzione, confezionamento e distribuzione in Italia e all’Estero, esperti tecnici e meccanici.

“In passato l’olio era questione di sapienza tramandata. Noi, invece, abbiamo deciso di puntare sulla formazione, il marketing strategico, l’internazionalizzazione, il design, l’accoglienza.”
il Team Le Ferre

Oliocentrica ha selezionato per Voi:

  • Truttulà – Blend da varietà di olive: Leccino, Ogliarola, Frantoio, Coratina (variabile secondo le annate)
  • Selezione – Aceto balsamico di Modena IGP 99% (mosto d’uva cotto e aceto di vino)
  • Il Denso – Aceto balsamico di Modena IGP 99% (mosto d’uva cotto e aceto di vino)
scopri i prodotti

Contenuti tecnici

L’azienda Le Ferre segue una regola fondamentale: l’olio extravergine d’oliva è il lavoro di tutto un anno e solo se viene fatto bene darà un prodotto eccellente.
L’attività, quindi, viene iniziata sul campo dove il terreno viene periodicamente arato e curato per dare i nutrienti necessari alle piante. Gli alberi vengono potati a dovere per dare poi respiro ai frutti e nuova linfa e vigore alla pianta.
Estrema importanza viene data alla potatura per cui la fioritura è seguita e analizzata continuamente (pochissimi fiori diventeranno frutto) così da poter cogliere sin da subito la qualità della futura stagione olearia. Con la stessa metodologia viene seguita la crescita dei frutti per evitare o intervenire a tutela di piante e frutti. La maturazione delle olive è monitorata costantemente nell’intero campo, per determinare l’esatto momento di raccolta. E questa è una scelta importantissima perché incide anche sulla resa sensoriale dell’olio.
Le olive vengono raccolte direttamente dagli alberi, con agevolatori meccanici che non traumatizzano la pianta né rovinano il frutto.
Le olive raccolte vengono successivamente riposte in ampie casse forate, per favorire il circolo dell’aria, e portate in frantoio per avviarne la lavorazione entro 12 massimo 24 ore. L’oliva, come ogni frutto, inizia a deperire una volta staccata dall’albero ed è importante esser celeri tra raccolta e trasformazione, per portare in bottiglia profumi e sapori dell’oliva.
Una volta defogliate e lavate, le olive entrano nel frangitore, box in acciaio inox all’interno del quale lame di metallo a velocità controllata riducono le olive in polpa.
La pasta delle olive viene raccolta nelle gramole, vasche di acciaio inox con all’interno una coclea rotante che mescola lentamente la pasta. Il movimento è finalizzato a ottimizzare la successiva estrazione dell’olio. In questa fase, dalla polpa inizia il distacco della componente liquida del frutto.
La pasta passa nel decanter: un cilindro in cui, per forza centrifuga, l’olio viene definitivamente estratto, mentre polpa e acque di vegetazione vengono scartate.
Infine nel separatore, sempre grazie a un vorticoso movimento meccanico, ogni residuo di acqua si separa dall’olio che si rivela in tutta la sua purezza.
Il prodotto, naturalmente, viene estratto a freddo.
La temperatura, in ogni fase della lavorazione viene monitorata affinché non superi i 27°C. E’ proprio questo che classifica un extravergine come “estratto a freddo”.
E’ noto che questa lavorazione è meno vantaggiosa poiché riduce la resa in olio delle olive, ma è indice di qualità perché preserva i profumi e le caratteristiche organolettiche del frutto.
Per concludere:
A Le Ferre sono soliti filtrare gli oli con fogli di cellulosa naturale. Filtrare l’olio è una accortezza per il consumatore: si evita il formarsi di un maggior deposito di residui naturali di lavorazione sul fondo di bottiglie o latte, e si preserva meglio il prodotto nel tempo.

Premi e riconoscimenti

  • 2020/2021/2022 Selezione 5 gocce dell’eccellenza BIBENDA
  • 2020/2021/2022 Guida Oli d’Italia Selezione 3 foglie Gambero Rosso
  • 2021/2022 Guida Oli d’Italia Multivarietale 2 Foglie Rosse Gambero Rosso
  • 2014/2016/2017/2018 Guida oli d’Italia Multivarietale Gambero Rosso
  • 2014/2016/2017/2018/2021 Guida agli extravergine Multivarietale SLOW FOOD
  • 2013/2014/2015/2016/2017 Multivarietale “Extratop” Tirsomedia
  • 2017/2018/2021/2022 i migliori extravergine d’Italia Multivarietale 4 Gocce dell’eccellenza BIBENDA
  • 2018/2019 Le guide ai sapori e ai piaceri di Puglia Multivarietale La Repubblica
  • Olioofficina 2016 Le forme dell’olio Regalistica Autentico III Classificato
  • #atuttobrand2019 Tuttofood 2018 TRUTTULA’ II Classificato
  • Olioofficina 2018 Le Forme dell’olio Regalistica – Cofanetto per ceramica e olio “Menzione d’onore.”