Conosciamo l’azienda agricola LA TENUTA DEI RICORDI

Nel Lazio, in una splendida e incontaminata cornice, tra le verdi colline lenolesi nasce, nel 2008, la “Tenuta dei Ricordi”.

Il nome non è stato scelto a caso. Evoca un passato straordinario, denso di sacrifici e duro lavoro di molte generazioni, per creare le basi di una olivicoltura moderna. Ilenia Labbadia, la giovane titolare dell’Azienda agricola, ha dato vita alla “Tenuta” proprio per valorizzare il lavoro dei nonni e i prodotti tipici delle colline del suo paese natale. La passione e la competenza nel settore non le mancano: le sono state trasmesse dai genitori, Maria e Pietro e dagli anziani nonni Rocco e Luigi.

Gli oliveti della “Tenuta” crescono nel cuore delle colline Pontine, una terrazza naturale di circa cento chilometri che si affaccia sul mar Tirreno, da Cori a Minturno.

Il terreno, asciutto e roccioso nonché l’ottima esposizione al sole, fanno di questi luoghi un ambiente ideale per la crescita dell’olivo e per la produzione di frutti sani, caratterizzati da aromi ineguagliabili. Non a caso, esistono testimonianze storiche che dimostrano l’esistenza di oliveti e vigneti, in questo territorio, già in epoca Romana.

L’Azienda, sita in collina, a circa 600 metri s.l.m., si estende su una superficie di circa 60.000 mq, con un patrimonio di circa 1.600 piante di olivo. La conduzione dell’oliveto è un mix di tradizione e innovazione. L’esperienza maturata nel corso degli anni si incontra con la scienza agronomica. A tal proposito un gruppo di tecnici specializzati segue tutto il processo produttivo al fine di offrire un prodotto di alta qualità.

 

IN SINTESI:

  • Nome Azienda: La Tenuta dei Ricordi
  • Anno di fondazione: 2008
  • Superficie: di circa 60.000 mq
  • patrimonio: di circa 1600 piante di olivo
  • impianto: secolare
  • altitudine: dai 200 ai 600 m. s.l.m.

 

I PRODOTTI

LA CESA – L’olio extravergine di oliva è ottenuto dalla frangitura di olive varietà itrana coltivate nel cuore delle colline pontine, sulle terrazze rocciose, asciutte e ben soleggiate del Comune di Lenola.

Dall’itrana, simbolo del basso Lazio, si ottiene un olio dal gusto equilibrato mediamente amaro piccante, con retrogusto erba fresca e mandorla, intensi profumi caratterizzati da deciso sentore pomodoro. Equilibrato nelle sensazioni gustative, con leggera prevalenza del dolce, fluidità medio-elevata, colore tendenzialmente giallo.

I vari prodotti:

  • Olio Extravergine di Oliva Monocultivar “Itrana“;
  • Olive Bianche e olive di Gaeta in salamoia naturale;
  • Paté di Olive;
  • Ortaggi di stagione prodotti in campo aperto;
  • Fichi e fichi secchi;
  • Amarene;
  • Marmellate e miele.

 

Notizie sulla coltivazione e raccolta olive:

  • cultivar allevate: 95% Itrana con pochi e rari impollinatori di diversa cultivar;
  • metodo di coltivazione: biologico;
  • concimi organici: compost, letame;
  • inerbimento: Si;
  • principale metodo di raccolta: brucatura a mano e agevolatori;
  • tempo tra raccolta e molitura: in giornata o massimo entro le 12 ore;
  • frantoio: di altri (Iannotta Lucia nella recente campagna 2017/18).
  • Periodo: mese di ottobre, inizio invaiatura (tempo raccolta-frangitura: max 24 ore
  • Frangitura: ciclo continuo
  • Conservazione: contenitori in acciaio inox

Scheda Tecnica Olio

  • Nome: La Cesa;
  • Località: Colline Pontine;
  • Varietà: Itrana;
  • Profumo: Fruttato medio di oliva verde, con evidenza di pomodoro verde;
  • Sapore: Resta evidente il pomodoro, tipicità della cultivar itrana, con retrogusto di mandorla ed erbaceo fragrante, amaro e piccante da lievi a medi in perfetto equilibrio.

 

 

* * * * *

 

PROVA SUBITO, ACQUISTA L’OLIO
LA TENUTA DEI RICORDI

 

FRUTTATO MEDIO

 

* * * * *

Mauro Labbadia dell’azienda della “Tenuta dei Ricordi” parla della propria esperienza di produttore e della situazione attuale, qui nella nostra oleoteca OLIOCENTRICA. Poi chiude alla fine del video con un aneddoto simpatico sul suo rapporto con il padre.

* * * * *